Cosa vedere

Distanza 3,3 Km

MuCA  Museo della cantierisitica Monfalconese. Il Museo racconta la storia del cantiere e della città attraverso un percorso espositivo articolato in sezioni: oltre un secolo di storia illustrato utilizzando un linguaggio contemporaneo e servendosi delle più moderne tecnologie multimediali. Posizionato accanto ai cantieri in cui tuttora si costruiscono le navi da crociera più belle del mondo, inserito nell’affascinante contesto della “città-giardino” di Panzano, il Museo consente un’esperienza coinvolgente in una realtà industriale produttiva e viva.

Sito.

Distanza 3,7 Km

Parco tematico Grande Guerra. Sulle alture carsiche alle spalle di Monfalcone è possibile visitare il Parco Tematico della Grande Guerra. Esteso su circa 4 kmq, è stato aperto al pubblico nel 2005 ed offre ai visitatori tre diversi ambiti per scoprire ed osservare questa zona di guerra, sede di diverse battaglie tra il giugno del 1915 ed il maggio del 1917. Organizzato e sempre curato, il parco permette una visita in sicurezza anche agli escursionisti meno esperti.

Sito

Distanza 4,3 Km

Centro visite Lago di Pietrarossa.  Situato in mezzo al Carso, vicino al Lago di Pietrarossa il Centro visite è aperto durante i finesettimana, potrete ristorarvi al bar con servizi igienici, vedere la mostra sul territorio.

Distanza 5,2 Km

Terme romane.  Da 2000 anni la “miracolosa” acqua per la salute delle Terme Romane di Monfalcone, sgorga naturalmente alla temperatura di 38/39°

Sito

Distanza 5,8 Km

Marina Julia

Si affaccia sul golfo di Panzano, tra il porto di Monfalcone e la foce dell’Isonzo. Sorta negli anni 1960, si presenta oggi come un tipico centro balneare ricco di strutture ricettive ed esercizi commerciali. La spiaggia, bassa e sabbiosa come tutto il litorale di Monfalcone, è stata negli anni rivalorizzata con la risistemazione dell’arenile e dell’argine che la collega al lido di Panzano.

Distanza 7,7 Km

L’Isola della Cona  assieme all’area del Caneo fa parte della Riserva Naturale della Foce dell’Isonzo;  è stata riconosciuta come miglior zona d’Italia per il birdwatching. Un ecosistema unico al mondo, dove è possibile ammirare la rigogliosa flora  e la fauna autoctone. È  l’habitat ideale per decine di specie di uccelli acquatici. L’area è attrezzata per escursioni a piedi o in bicicletta e offre la possibilità di partecipare a laboratori didattici e visite guidate.

Sito 

Distanza 8,7 Km

Sacrario di Redipuglia E’ il più grande sacrario militare italiano; si trova sul Carso sul versante occidentale del monte Sei Busi e sorge nei luoghi in cui durante la Prima Guerra Mondiale si svolsero le violentissime battaglie lungo il fiume Isonzo.

Sito 

Distanza 10,9 Km

Castello di Duino  Dimora privata dei Principi della Torre e Tasso (von Thurn und Taxis), il Castello di Duino è aperto al pubblico dal 1 luglio 2003.

Sito 

Distanza 12,2 Km

Sistiana mare.  Stabilimenti balneari nella Baia di Sistiana. La spiaggia è di ciottoli, pulita, con zone libere e zone a pagamento attrezzate con lettini e ombrelloni e docce. Il mare è pulito e subito profondo.
Ci sono dei gradevoli localini dove si può mangiare e alla sera d’estate ascoltare musica. Suggestiva la vista sul Castello di Duino e sulla scogliera.

Distanza 15,9 Km

Aquileia  Importante città dell’Impero romano e poi principale centro per la diffusione del Cristianesimo nell’ Europa del nord e dell’est, rappresenta una straordinaria occasione di conoscenza e regala un’indimenticabile esperienza di visita.

Sito

Distanza 24,5 Km

Castello di Miramare  e Parco. Il Castello si trova in una posizione incantevole, su un promontorio roccioso proteso verso il Golfo di Trieste. E’ un esempio di residenza principesca del XIX secolo, frutto di quello stile eclettico che tanta parte ebbe nella storia dell’architettura di quel periodo. 

Sito 

Distanza 38,4 Km

Cividale del Friuli. Fondata da Giulio Cesare con il nome di Forum Iulii, da cui viene il nome Friuli, nel 568 d.C. Cividale divenne sede del primo ducato longobardo in Italia e in seguito, per alcuni secoli, residenza dei Patriarchi di Aquileia. La città conserva significative testimonianze longobarde, prima fra tutte il Tempietto, una delle più straordinarie e misteriose architetture alto-medievali occidentali. 

Sito